Sottopasso stazione ferroviaria di Corbetta-Santo Stefano Ticino, la risposta del Governo alla mia interrogazione

La risposta del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti in merito alla mia interrogazione sulla realizzazione del sottopasso e dei parcheggi nei pressi della stazione ferroviaria di Corbetta – Santo Stefano Ticino

On. Francesco Prina
On. Francesco Prina

In riferimento all’interrogazione parlamentare in esame, si forniscono i seguenti elementi di risposta.
La soppressione dei passaggi a livello posti ai km 122+433, 123+635 e 124+793 della linea Torino – Milano, mediante la realizzazione di opere sostitutive, è stata regolamentata dalla Convenzione n. 121/2007 del 10 dicembre 2007 tra la Provincia di Milano, i Comuni di Arluno, Corbetta e Santo Stefano Ticino e Rete Ferroviaria Italiana S.p.A.(RFI).
Detta Convenzione prevede la realizzazione delle opere sostitutive dei passaggi a livello di cui sopra a cura e spese della società RFI con la contribuzione della Provincia di Milano e del Comune di Santo Stefano Ticino.
Dopo la fase di progettazione e negoziale i lavori sono stati avviati nell’aprile del 2010.
I passaggi a livello ai km 122+433 e 124+793 della linea Torino – Milano sono stati soppressi avendo realizzato l’opera sostitutiva consistente in un cavalcaferrovia sulla strada provinciale 147, completata e aperta al traffico nell’agosto 2013; il sottovia sostitutivo del passaggio a livello al Km 123+635 della linea Torino – Milano, in prossimità della Stazione di Corbetta – Santo Stefano Ticino, è stato invece interessato da un progetto di variante per un imprevisto geologico e i lavori sono stati riavviati nel mese di maggio 2014.
Successivamente, nel gennaio 2015, il Tribunale territorialmente competente ha dichiarato il fallimento dell’impresa affidataria, conseguentemente RFI ha provveduto a risolvere il contratto in essere; in occasione di un recente incontro con l’Amministrazione comunale di Santo Stefano Ticino, nel cui territorio ricade l’opera, RFI ha fornito ampie assicurazioni circa il riavvio dei lavori entro il prossimo mese di settembre e, nel contempo, ha già messo in atto tutte le necessarie attività per pervenire all’affidamento dei lavori nel rispetto delle tempistiche comunicate.
Infine, in merito ai parcheggi nei pressi della stazione ferroviaria di Corbetta-Santo Stefano Ticino, RFI ha informato che la realizzazione degli stessi rientra nell’Accordo procedimentale sottoscritto in data 14 luglio 2000 tra la Regione Lombardia, il Gruppo Ferrovie, la TAV S.p.A. e la Provincia di Milano. Detto Accordo prevedeva la corresponsione da parte di TAV di un contributo, che risulta essere stato corrisposto, alla Provincia di Milano e la realizzazione a cura di quest’ultima.

Leggi il comunicato stampa